RSS

Le cartelle di Equitalia inviate per posta sono nulle

09 Lug

Senza il passaggio di un  ufficiale giudiziario la cartella esattoriale va considerata nulla: lo  ha stabilito il giudice di pace di Genova accogliendo il ricorso di una  ex dipendente. Una sentenza storica contro l’agenzia di riscossione.

La decisione presa solo qualche giorno fa da un giudice di pace di  Genova è una di quelle che rischia di fare molto rumore e gravita  intorno al mondo di Equitalia, mai come in questi ultimi mesi al centro di polemiche e tensioni.  Accogliendo il ricorso di una ex impiegata, il giudice ha stabilito che  le cartelle esattoriali notificate via posta, senza cioè il passaggio  di un ufficiale giudiziario o di un messo comunale, vanno considerate  nulle. Dunque, è come se non fossero mai state recapitate e il  contribuente non è tenuto a pagare le notifiche di ciò che riceve via  posta. Secondo la sentenza non può essere un impiegato dell’agente  riscossore ad eseguire il recapito ma c’è bisogno di un soggetto terzo,  ufficiale giudiziario o un messo comunale, un soggetto dunque abilitato  dalla legge.

Il ricorso della ex impiegata colpita dalla crisi – Secondo  quanto rivela il quotidiano genovese Il Secolo XIX,  la persona che ha portato a tale sentenza su Equitalia è una ex  impiegata di Sampierdarena che, con l’inizio della crisi economica aveva  accumulato spese su spese e, dopo essere finita in cassa integrazione,  avrebbe smesso di pagare le multe finendo per ricevere dei verbali  lievitati fino a circa 8000 euro. Senza pagare, Equitalia le aveva  sequestrato la macchina. Da qui il suo ricorso che ha portato alla  storica sentenza: l’utilizzo della corrispondenza è accettato ma ad  effettuare l’operazione devono essere solo soggetti autorizzati. Va  comunque detto che la sentenza è del giudice di pace di Genova e quindi  non è automaticamente estesa a tutti i cittadini/contribuenti.

tratto da http://www.fanpage.it

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 9 luglio 2012 in SPAZIO CRITICO

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: