RSS

Mahmoud Sarsak continua lo sciopero della fame in carcere, Cantona al suo fianco

18 Giu

I grandi eventi legati al calcio, è noto, parlano oltre il terreno di gioco. Euro 2012, per esempio, ha accesso i riflettori sul trattamento riservato in Ucraina alla leader dell’opposizione Tymoshenko, reclusa in carcere e vittima di torture. Ma mentre la sua vicenda ha generato conflitti diplomatici nel Vecchio Continente, è stata a lungo una partita al buio quella che sta giocando Mahmoud Sarsak, 25 anni, promessa della Nazionale di calcio palestinese. In una prigione israeliana dal 22 luglio 2009, non è mai stato processato e non conosce le accuse che gli sono state rivolte. Il Ministero della Difesa israeliano lo considera un combattente illegale, ma in realtà è stato arrestato a Beit Hanoun, al valico nord della Striscia di Gaza, nonostante avesse ottenuto proprio da parte delle autorità israeliane l’autorizzazione necessaria per uscire. Sarsak era diretto nel West Bank per firmare un contratto con un nuova squadra, il Balata Youth Club.

Da quel giorno sconta una “detenzione amministrativa”, formula abusata dalle parti di Israele, e che per sei volte è stata rinnovata ai danni del centravanti palestinese. Un accanimento che pone ancor più in fuorigioco l’immagine democratica dello stato israeliano. Inascoltato a lungo dalla comunità internazionale, Mahmoud Sarsak dal 19 marzo scorso ha deciso di entrare in sciopero della fame. Sono passati 92 giorni e le sue condizioni sono ormai critiche. Domenica 10 giugno il Servizio Prigioni israeliano (IPS) ha deciso il suo trasferimento nell’ospedale “Assaf Harofeh”.

Ora Sarsak sembra aver dribblato il muro di omertà intorno alla sua storia. La Palestina ha accusato Israele di violare le direttive Uefa e ha inviato una lettera formale al presidente Michel Platini chiedendogli un gesto forte: non far disputare la prossima edizione dei Campionati europei Under 21 – in programma dal 5 al 18 giugno 2013 – in Israele. A questa richiesta si sono uniti gli appelli di tanti giocatori baschi e spagnoli – Carlos Gurpegui (Atletico Bilbao), Javier Paredes (Zaragoza), Antonio López (Madrid) e Patxi Puñal (Osasuna) – e la presa di posizione del francese Eric Cantona, “sceso in campo” insieme a Noam Chomsky e al regista Ken Loach “affinchè cessi l’impunità di Israele e lo Stato ebraico rispetti gli stessi standard di uguaglianza, giustizia e di legalità internazionale che sono richieste agli altri Stati”.

Ora che la storia circola a livello internazionale, il Servizio Prigioni israeliano sta esercitando forti pressioni affinchè Sarsak interrompa la sua iniziativa. Ma il suo avvocato Jawad Boulos ha comunicato che dopo il ricovero in ospedale, Sarsuk ha bevuto solo un po’ di latte. Senza una promessa scritta che attesti la sua imminente liberazione, il calciatore non intende cedere. Il medico che lo visitato ha emesso un quadro clinico preoccupante: Sarsak è dimagrito di 25 chili, ha frequenti svenimenti e la perdita continua del battito cardiaco. In altre parole, rischia di perdere la vita. Il sogno di giocare a calcio lo ha già perso: lo sciopero della fame gli ha danneggiato irreparabilmente alcuni organi. L’unica porta avversaria da sfondare è rimasta quella del carcere. Come altri 4.600 detenuti palestinesi.

Alessandro Doranti

tratto da you-ng

 
1 Commento

Pubblicato da su 18 giugno 2012 in TEMPI MODERNI

 

Una risposta a “Mahmoud Sarsak continua lo sciopero della fame in carcere, Cantona al suo fianco

  1. icittadiniprimaditutto

    19 giugno 2012 at 11:00

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

     

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: